JUNE 2017: PAOLO DE NOBILI

LO STUDENTE DEL MESE DI GIUGNO 2017 nel centro Wall Street di Udine è PAOLO DE NOBILI

COMMENTO STUDENTE

GIULIA: “Hi, Paolo”

ME: “Hi, Giulia”

GIULIA: “Paolo, can I talk to you for a moment?”

ME: “Yep!”

GIULIA: “I need to tell you something. Since you have always been a meticulous student, we would like to choose you as “student of the month””.

ME: “What? Are you sure? Oh my God!!!”

Inside me I was very happy and I had no words, but the first thing that comes up to my mind was a sentence of a person I know: “Sooner or later every sacrifice will be repaid. Always.” Yes, I do agree, she is right.

Ciao a tutti, mi chiamo Paolo De Nobili, e da un po’ di tempo ho intrapreso un percorso di studi presso la WSE di Udine. Tutto è iniziato per gioco, già un gioco che si chiama “sfida”. Sin dai tempi delle scuole medie e superiori, nei confronti dell’inglese, ho sempre avuto una sorta di “spina nel fianco”, una “preoccupazione”. Poi, ultimati gli studi, per quasi 25 anni ho trascurato quel poco che avevo appreso. Più volte mi sono trovato “face to face” con la lingua inglese, e mi riferisco alle volte che mi è capitato di andare in vacanza all’estero, oppure di imbattermi nella comprensione di un articolo in lingua inglese, come pure trovarmi nel bel mezzo di una città e dover chiedere ad un passante come poter raggiungere un determinato posto. Di volta in volta mi rendevo conto che prendeva sempre più piede in me una sorta di linguaggio della “mimica” alternato da lunghi silenzi e sguardi attoniti rivolti al passeggero il quale intuiva che, in quel momento, non capivo proprio nulla. Già, in quei momenti la mia mente era attorniata da una sensazione di “vuoto pneumatico”. Così ora eccomi qua anch’io alla WSE nel mezzo di questa “sfida” contro me stesso e devo dire, in piena onestà, che la vincerò, soprattutto grazie al costante aiuto e supporto nonché infinita pazienza (non finirò mai di dirlo) di Giulia e Giuseppe assieme ad Ivana ed Elisabetta. Grazie alla loro professionalità mi aiutano a crescere per raggiungere il mio obiettivo. Un grazie particolare lo dedico allo staff docente, John e Nick madrelingua inglesi e James canadese, veramente molto professionali e sempre pronti ad aiutarti ed incoraggiarti. Infine del metodo, che dire: “it works!!! And if you don’t believe me, try!!!

 

COMMENTO SERVICE MANAGER

Paolo è uno degli studenti più curiosi e metodici in assoluto. È amante delle frasi idiomatiche, delle differenze tra pronuncia britannica e americana e per noi è un vero piacere poterlo guidare in Speaking Centre! Le sue domande non sono mai scontate, ma sempre frutto di un’attenta riflessione. And Paolo is definitely one of the top three students who love to use the second and the third conditionals! 🙂